I vari tipi di Salsiccia

La salsiccia è molto amata e molto presente nella tradizione gastronomica italiana in quanto si tratta di alimento ottimo (anche se grasso) e che si abbina bene a diverse ricette.

La Salsiccia Essiccata

L’abbinamento perfetto per la salsiccia sono i friarielli napoletani che con il loro sapore amarostico si sposano perfettamente con quello della carne ma in realtà molti sono gli abbinamenti che vengono fatti sia come secondi piatti che con la pasta come la pasta salsiccia e funghi e ancora salsiccia e piselli e così via.

La salsiccia solitamente è un unico pezzo di carne lungo che viene diviso in rocchi tramite dei nodi, formando così delle singole porzioni.

Esistono diversi tipi di salsicce in Italia ma senza dubbio le più famose sono la cervellata, la lunegaga e la nnoglia.

La cervellata è di origine pugliese ma è ormai diffusa in tutta Italia tanto che a Napoli è nota come “cervellatina”. In origine questa salsiccia era fatta di carni miste e aromi ma a quanto pare oggi è più diffusa in sola carne suina aromi e qualche volta vino.

La Lunegana ha delle origini in certe in quanto essendo diffusa in tutta Italia sono diverse le regioni che se ne contendono la paternità.

La nnoglia è un tipo di salsiccia un po’ diversa in quanto si tratta di un prodotto secco, affumicato e piccante che rientra più tra i salumi che nelle carni. Solitamente viene consumata così al naturale oppure al massimo bollita in minestre. A differenza delle precedenti tipologie, questa salsiccia non è fatta di carne suina bensì di scarti e spesso interiora.

Come suddetto queste tipologie di salsicce possono essere utilizzate come secondi piatti oppure in ricette particolari come primi piatti, antipasti, rustici e via dicendo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code